fbpx

La Campania apre all’estate: Ischia sarà presto covid-free

La stagione estiva è alle porte e con la minaccia Covid ancora presente nelle nostre vite sono in tanti ad avere ancora dubbi sull’effettiva possibilità di trascorrere un’estate quanto più serena possibile. Rispetto al 2020 a nostra disposizione c’è però un’arma importante che, se utilizzata nei tempi giusti, può consentirci dei più che meritati bagni in totale relax. Stiamo parlando ovviamente del vaccino: se altrove sono più avanti nella distribuzione in Italia c’è ancora un po’ di strada da percorrere con la luce che s’intravede appena in lontananza. Ecco che in totale autonomia alcune regioni provano ad accelerare: è il caso della Campania che per rilanciare il proprio turismo sta pensando di rendere i suoi luoghi a prova di virus. In quest’ottica va letto l’incontro del presidente Vincenzo De Luca con i sindaci dell’isola di Ischia dal quale sono emerse importanti novità che faranno particolarmente piacere agli amanti dell’isola verde.

Sul modello greco: priorità al turismo

Il modello è quello della Grecia dove le isole più piccole hanno saltato la coda per arrivare anticipatamente all’immunità e richiamare a gran voce i turisti dopo la batosta dello scorso anno. Ufficialmente la scelta è dovuta soltanto a questioni meramente organizzative, in realtà la strategia economica è sembrata fin troppo evidente: d’altro canto il turismo è troppo importante per essere trattato con sufficienza o superficialità. In questo modo tutto sarebbe pronto per la metà di maggio con l’opportunità di aprire le frontiere ed accogliere i numerosi viaggiatori in visita, naturalmente con le dovute precauzione (vaccino o test che attesti la negatività al Coronavirus). Più esplicito il comunicato della Regione Campania con precise finalità di marketing: “Abbiamo deciso di dare priorità nelle prossime quattro settimane alla vaccinazione degli operatori del comparto turistico-alberghiero, avendo come obiettivo un punto di equilibrio tra esigenze sanitarie e rilancio dell’economia della nostra regione. Sono in programma nei prossimi giorni una serie di incontri con le categorie e gli amministratori delle aree più interessate ai flussi turistico, le isole e le costiere. Abbiamo incontrato oggi i sindaci dei comuni dell’isola di Ischia e proseguiremo questi incontri nei prossimi giorni. L’obiettivo è poter rilanciare sul mercato mondiale le nostre mete turistiche libere dal Covid“.

I sindaci dell'isola con Vincenzo De Luca
I sindaci dell’isola con Vincenzo De Luca

Non solo Ischia, priorità vaccini per le mete turistiche campane

L’intento dunque è quello di vaccinare al più presto tutti gli operatori nel settore turistico-alberghiero. Una maniera sicura per gridare al Mondo che Ischia è pronta a ripartire, fermata solo provvisoriamente da una pandemia che ha devastato le vite di tutti. Questo sarà soltanto un punto di partenza, comunque, per la Regione Campania. Il prossimo passo sarà quello di fare altrettanto con Procida e Capri, che con Ischia formano le perle del Golfo di Napoli, con la penisola sorrentina e con la Costiera Amalfitana. “Vaccinare gli operatori e le strutture turistiche in massa potrebbe essere un elemento di ripartenza economica fondamentale a partire già dalla prossima estate“. Così nell’idea del governatore De Luca, sulla stessa falsariga di quanto già precedentemente fatto con la vaccinazione agli operatori del settore termale. Un altro passo verso la tanto attesa normalità, così che immaginarsi di essere tra qualche mese sdraiati su una spiaggia dorata non sia soltanto un mero esercizio di fantasia.

Richiedi

un preventivo

Dichiaro di aver preso visione e di accettare informativa sul trattamento dei dati personali *

X