Una vacanza a Forio d’Ischia per visitare il parco termale più grande dell’isola

Molti definiscono Forio il centro culturale dell’isola d’Ischia.

Visitare Forio significa trascorrere giornate su spiagge bellissime, godere di un mare cristallino e dedicarsi momenti di puro relax in uno dei parchi termali più grandi dell’isola.

Ma oltre a questo Forio d’Ischia ha anche tanti luoghi di interesse storico e archeologico da visitare: chiese, centri storici, ricchi di tradizioni antiche e di feste che affondano le loro radici molto lontano.

Offerte IschiaEcco perché le cose da vedere e da fare a Forio d’Ischia sono tantissime. Proveremo a fare un breve elenco, nella speranza di non tralasciare niente.

Forio, scatto dal belvedere di Zaro
Tra le cose da fare a Forio non può mancare quella di recarsi al belvedere di Zaro e scattare una foto da conservare in archivio e perchè no, postare sui social.

Cosa vedere a Forio d’Ischia

Baia di Sorgeto
La baia di Sorgeto

Per le cose da vedere a Forio d’Ischia si deve partire ovviamente dalla spiagge, come ad esempio quella di Sorgeto che rappresenta un vero e proprio stabilimento termale a mare aperto dove si ha la possibilità di immergersi in vasche direttamente in mare con un piacevole mix di acqua calda e fredda, di acqua salata e dolce.

Un’altra spiaggia da visitare è quella della Citara, per la sua famosa acqua che secondola leggenda farebbe “proliferare” e proprio per questo posta dai romani sotto la protezione di Venere Citarea. Qui si potrà trovare sabbia chiara e litorale che scende gradualmente.

Spiagge mitologiche a parte, a Forio d’Ischia si potranno visitare anche diverse chiese, come la chiesa del Soccorso, tipica costruzione bianca che spicca sull’omonimo promontorio dedicata a Santa Maria della neve.

CERCHI UN HOTEL A FORIO D’ISCHIA? CHIAMACI ALLO 08119758555 OPPURE SCOPRI TUTTE LE OFFERTE DEGLI HOTEL DI FORIO CLICCANDO QUI

Chiesa del Soccorso al Tramonto
Da vedere a Forio La Chiesa del Soccorso – in questa foto  lo scatto al tramonto

Insieme al Torrione è il simbolo di Forio ed è circondata dal mare su tre lati; la sua storia è legata al convento degli Agostiniani, fondato nel 1350, poi soppresso nel 1653 mentre l’attuale struttura della Chiesa risale al 1864.

La sua facciata è ricoperta di maioliche del ‘700 raffiguranti santi e scene della Passione di Cristo e al suo interno sono visibili sculture del 16° secolo e opere d’arte risalenti anche al IX, X sec. d.c.

Forio d'Ischia, Il Torrione
Forio d’Ischia, Il Torrione

Da visitare anche il Torrione e l’annesso museo, oltre alla chiesa di San Francesco da Paola, dell’Arciconfraternita di Santa Maria delle Grazie, la Basilica Pontificia di Santa Maria di Loreto, la Chiesa di San Vito, di San Leonardo Abate e di Santa Maria al Monte.

Cosa fare a Forio d’Ischia

Forio è il centro culturale dell’isola, basti pensare che per anni è stato luogo di incontro per tante celebrità del mondo dello spettacolo, della cultura e della politica.

Alla fine degli anni ‘50 a Forio d’Ischia si poteva incontrare Elsa Morante e Alberto Moravia così come Renato Guttuso o Pablo Neruda, allo stesso tempo potevano essere avvistati Jacqueline Kennedy e Aristotele Onassis. Erano inoltre abituè di Forio d’Ischia anche Luchino Visconti e Pier Paolo Pasolini, Liz Taylor e Richard Burton.

Ancora oggi, con i suoi 12 mila abitanti il centro offre incontri, concerti e occasioni culturali in qualsiasi periodo dell’anno.

Parco Termale Poseidon & Spiaggia di Citara
Parco Termale Poseidon & Spiaggia di Citara

Ultimo ma non in ordine di importanza, visitare Forio d’Ischia significa dedicarsi una giornata ai Giardini di Poseidon, che con le sue 22 piscine termali ed una superficie di 50 mila metri quadri è il parco più grande dell’isola.

Chiesa di Santa Maria al Monte
Chiesa di Santa Maria al Monte